Loading the content... Loading depends on your connection speed!

Capelli e nuoto, help! I nostri consigli sui prodotti da usare per chi fa nuoto

Se fai nuoto abitualmente lo sai già: i capelli e la pelle risentono in modo evidente del contatto con il cloro, soprattutto quando questo sport viene praticato più di due volte alla settimana e con costanza.

Nel nostro paese, secondo alcune ricerche (come quelle riportate sul sito di Topsport), ci sono circa quattro milioni di italiani che praticano regolarmente nuoto, sia in modo agonistico che amatoriale: un fenomeno che coinvolge equamente uomini e donne, e tutte le fasce di età, dall’infanzia fino alla maturità avanzata. A questa cifra va aggiunta anche tutta quella fetta di sportivi che preferiscono al nuoto in senso stretto altre discipline, come i tuffi, il nuoto sincronizzato, la pallanuoto e l’acquagym.

Tutte queste attività richiedono un allenamento costante che porta enorme benefici alla salute e all’organismo, permettendoci di stare bene, di divertirci e di mantenerci in forma.

Il rovescio della medaglia è quello che abbiamo anticipato all’inizio: nonostante gli innumerevoli benefici derivanti dall’attività sportiva, il cloro contenuto nelle piscine può provocare alcuni problemi caratteristici a pelle e capelli.

Come proteggere i capelli dal cloro: alcuni consigli

Il problema più comune generato dal contatto regolare con il cloro è di tipo dermatologico poiché porta alla disidratazione e alla secchezza di pelle e capelli: questi ultimi, inoltre, vengono aggrediti nel fusto che, quindi, con il tempo si rovina, si sfibra e, nel caso di capelli trattati, si decolora in nuance non previste e gradite.

Bisogna tener conto anche del fatto che, durante la stagione primaverile ed estiva, molti preferiscono nuotare in impianti scoperti: perciò, oltre ai danni del cloro, bisogna prevedere anche quelli aggiuntivi dell’esposizione diretta al sole.

Ecco alcuni consigli che possono aiutare a difendere i capelli dalle aggressioni di cloro e salsedine:

  1. Prima di iniziare l’allenamento è bene bagnare i capelli con acqua dolce: in questo modo i capelli, come una spugna, avranno assorbito già molta acqua e limiteranno l’entrata dell’accoppiata dannosa acqua+cloro della piscina.
  2. Dopo aver bagnato i capelli, si può distribuire sulle lunghezze un balsamo, aiutandosi con un pettine a denti larghi, e che non va risciacquato. Successivamente si potranno raccogliere i capelli in uno chignon o una treccia da arrotolare su se stessa (attenzione all’elastico che usi: scegline uno morbido): questi due passaggi rappresentano un’ulteriore barriera che impedisce al cloro di raggiungere e aggredire il fusto.
  3. A questo punto è possibile indossare la cuffia: quelle in lattice o in silicone garantiscono maggiore tenuta ma sono più “aggressive” nel senso che si attaccano ai capelli e, nello sfilarle, tendono a strapparli. Questo accade, però, solo a capelli asciutti: se avete seguito tutti i passaggi fin qui descritti i vostri capelli dovrebbero essere bagnati e, quindi, eviterete questo fastidioso inconveniente.
  4. Terminato l’allenamento, bisogna lavare immediatamente i capelli con prodotti specifici, possibilmente appena usciti dalla piscina: in questo modo si evita che il cloro sia depositato troppo a lungo sulla chioma, limitandone i danni.

Infine c’è un piccolo trucco che usano molti nuotatori esperti: non esistono cuffie che evitino in toto di bagnarsi i capelli, ma si può aumentare la protezione dall’acqua indossando una cuffia in lycra e poi sopra quella in lattice.

I migliori prodotti per capelli per chi fa nuoto

Oltre ai consigli riportati sopra, è bene specificare che chi fa nuoto o pratica sport acquatici deve necessariamente utilizzare prodotti specifici per capelli, dalle proprietà restitutive e nutrienti, come la linea Sun Argan Hair.

prodotti-per-capelli-per-chi-fa-nuoto-sun-argan-hair-bluorangeSun Argan Hair è una linea composta da shampoo, balsamo, spray districante e olio nutriente la cui formula a base di olio di argan e bacche di goji bio è ideale per contrastare le aggressioni ai capelli di cloro, sole e salsedine: l’unione di questi due principi attivi, provenienti da agricoltura biologica, infatti, è in grado di proteggere, idratare e nutrire in profondità i capelli, oltre che a preservarli dalla formazione delle doppie punte.

In particolare:

  • lo Shampoo Protettivo Riparatore Sun Argan Hair deterge i capelli con delicatezza poiché non contiene SLES/SLS, li rinforza ed elimina i residui di cloro, sabbia e salsedine dai capelli;
  • il Balsamo Protettivo Riparatore Sun Argan Hair protegge il fusto capillare (se usato prima dell’allenamento, come ti abbiamo consigliato in questo articolo), districa le lunghezze e, eliminando il crespo, restituisce morbidezza e sofficità alla chioma.

Entrambi sono tuoi alleati per tutto l’anno.

Invece lo Spray Districante senza risciacquo e l’Olio Protettivo Nutriente, assieme ai primi due prodotti, possono accompagnarti durante l’estate, anche al mare: infatti contengono filtri UV che proteggono il colore dei capelli dalla fotodegradazione, oltre a renderli maggiormente morbidi e districati!

Spero che questa piccola guida ti possa essere di aiuto: se conosci qualche altro segreto per proteggere i capelli dal cloro non esitare a farmelo sapere nei commenti!

E se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici!

 

 

Facebook Comments

comments

Leave a Comment

Facebook Connect

Mobile version: Enabled

img-newsletter