Loading the content... Loading depends on your connection speed!

Come curare i capelli tinti: 10 domande e risposte sui capelli colorati

Vuoi prenderti cura dei tuoi capelli colorati nel migliore dei modi? In questo post tutte le curiosità, i consigli e i segreti sul mondo di tinte, riflessanti e meches!

Per noi donne i capelli sono una delle caratteristiche fisiche più importanti: ci fanno sentire belle, romantiche, grintose, audaci, sensuali, grazie alla loro possibilità di essere acconciati nel modo che più preferiamo!

E che dire del colore? Ci identifichiamo in bionde, more e rosse, e se madre natura non ci ha regalato la sfumatura che amiamo…possiamo rivolgerci al nostro parrucchiere di fiducia che farà la magia!

Che la decisione di tingersi la chioma dipenda dalla comparsa dei primi capelli bianchi o, semplicemente, da una questione di gusto è fondamentale sapere che i capelli colorati sono molto delicati e necessitano di cure ad hoc.

Per questo motivo abbiamo deciso di rispondere alle domande più importanti, e spesso più comuni, sui capelli tinti, trattati, riflessati e con meches!

1) Come scegliere il colore di capelli perfetto?
Ogni donna è diversa e una nuance può esaltare un volto e abbruttirne un altro. Per indovinare il colore e la tonalità ideale è necessario evitare il fai-da-te e rivolgersi al parrucchiere: solo lui potrà fare una corretta valutazione del nostro incarnato, dei lineamenti e del nostro colore di occhi. Successivamente, potrà consigliarci anche il taglio da abbinare al nuovo colore poiché essi sono complementari e, giustamente mixati, ci regaleranno un look strepitoso.

2) Qual è la differenza fra tinta, colpi di luce, meches e riflessante?
La tinta è una tecnica di colorazione o decolorazione dei capelli e può essere permanente o semipermanente. I colpi di luce hanno lo scopo di schiarire, senza decolorare, e per questo sono realizzabili solo su una base naturale. Le meches schiariscono le chiome attraverso la tecnica della decolorazione e per questo è possibile farle su basi naturali o già trattate. I riflessanti sono colorazioni temporanee, con peso molecolare elevato, che si depositano sul capello come una pellicola e vengono eliminati nel giro di qualche lavaggio.

3) Quanto durano le tinte, i colpi di luce, le meches e il riflessante?
Le tinte possono durare un mese o poco più; i colpi di sole si schiariscono in tre mesi circa, le meches non sbiadiscono ma cambiano tonalità; infine, il riflessante viene lavato via in tre-quattro shampoo.

4) Quando fare il “ritocco”?
Il ritocco alla tinta va fatto dopo circa un mese, soprattutto in caso di capelli bianchi, mentre per le colorazioni semipermanenti è necessario valutare soggettivamente quando i nostri capelli perdono lucentezza e vitalità.

5) Quante colorazioni si possono fare in un anno?
Al massimo dodici, ossia una al mese.

6) Cosa danneggia i capelli colorati?
Ci sono molti fattori che possono deteriorare più facilmente una tintura: sicuramente gli agenti atmosferici come i raggi ultra-violetti, ma anche i phon e le piastre per capelli che con le loro temperature elevate danneggiano la fibra capillare; infine, gli shampoo non specifici che aggrediscono il colore minacciando la sua tenuta.

7) Come proteggere e preservare i capelli colorati?
I capelli colorati necessitano di maggiori cure proprio perché sono stati trattati e modificati nella loro struttura originaria: per questo è necessario utilizzare prodotti specifici che nutrono intensamente la chioma, magari a base di Olio di Jojoba emolliente e idratante. È fondamentale che, ad esempio, lo shampoo deterga delicatamente esaltando la brillantezza del colore e la sua durata e che il balsamo idrati e districhi dai nodi per preservare la luminosità della chioma. Inoltre, è molto importante utilizzare dopo ogni lavaggio, o almeno una volta a settimana, delle lozioni o dei latte in spray che esaltino i riflessi e agiscano in maniera preventiva contrastando lo sbiadimento del colore.

8) È possibile cambiare radicalmente il proprio colore di capelli?
Grazie alle nuove tecniche, i saloni professionali possono garantire dei buoni risultati nel cambiamento drastico del colore. È importante però, come sicuramente ti consiglierà il parrucchiere, procedere per gradi senza pretendere un risultato immediato.

9) La colorazione all’henné che risultati può garantire?
L’henné è una colorazione naturale, di base rossa: la tonalità finale di rosso sui capelli può variare in base al colore di partenza. Sui capelli bianchi l’effetto è un rosso pieno e brillante, sui capelli biondi, cenere e castano chiaro diventa un rosso ramato e, infine, sui capelli scuri o neri l’effetto è solo una leggera sfumatura ramata.

10) Come curare ed evitare l’ingiallimento dei capelli bianchi?
Se nell’età più matura decidiamo di mantenere il nostro colore naturale di capelli esso, ad un certo punto, diventerà bianco: non per questo dobbiamo smettere di curarlo, anzi! I capelli bianchi rischiano di ingiallirsi e di diventare crespi perciò è fondamentale trattarli con prodotti anti-giallo ad hoc che, grazie alla loro azione idratante, rende i capelli soffici e li mantiene brillanti e di un candido bianco.

Cambiare il proprio colore può essere divertente ma, come abbiamo detto fino ad adesso, è sempre importante affidarsi ai professionisti per ottenere con precisione il risultato che desideriamo!

Con questo articolo abbiamo chiarito tutti i dubbi sul mondo delle colorazioni o avete ancora qualche altra domanda?

Se ne avete, scrivetele nei commenti! Realizzeremo un nuovo post per rispondere a tutti i vostri quesiti!

Facebook Comments

comments

Leave a Comment

Facebook Connect

Mobile version: Enabled

img-newsletter